Home > Guerre Globali > Sta pure Rambo sta

Sta pure Rambo sta

perniola_rambo_chiusuraVi ricordate Rambo III? Che filmone indimenticabile! Il colonnello Trautman coinvolge John Rambo in una operazione americana per colpire un commando sovietico in Afghanistan. Rambo combatteva insieme ai mujaheddin. Una trama ispirata a ciò che in quegli anni succede in quello sfortunato paese.
Infatti tra il 1979 e il 1989, in seguito all’invasione sovietica dell’Afghanistan, i mujaheddin combatterono contro i russi. Questi guerriglieri furono finanziati, armati e addestrati in modo significativo da Stati Uniti, Pakistan, e Arabia Saudita. Storie note da guerra fredda. Il Presidente Reagan fece riferimento a questi mujaheddin come a “combattenti per la libertà … che difendono i principi di indipendenza e libertà che formano le basi della sicurezza e della stabilità globali.”. Peccato che dopo la ritirata sovietica, i mujaheddin divennero i Talebani. Rambo li ha aiutati ad arrivare al potere. Le conseguenze sono note.

Dimenticata questa triste lezione sull’interventismo militare, l’occidente capeggiato da Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia, ha attaccato l’Iraq, poi la Libia ed adesso sembrano intenzionati a colpire la Siria. Il terribile filo rosso di queste guerre è l’appropriazione delle concessioni petrolifere.
Dall’esperienza afgana dovremmo aver capito che queste azioni disumane portano ad esiti dubbi ed imprevedibili, con ripercussioni ingestibili. È una stronzata dire: “l’Italia non partecipa senza mandato dell’ONU” (Bonino). L’Italia deve schierarsi contro l’intervento militare e la vendita di armi ai “ribelli”. Non partecipare non basta.

Annunci
  1. 27 agosto 2013 alle 18:11

    I mujaheddin afgani a dire il vero si divisero al termine delle ostilità con i russi in gruppi diversi. Una parte finì col creare l’alleanza del nord, quella che aveva in Massoud il proprio riferimento militare. Troppo laico e moderno: eliminato subito.

    I talebani dal canto loro sono in parte anche un fenomeno esogeno: molti di essi si sono formati in madrasse sostenute dal Pakistan. E’ una geografia umana complicata.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: