Home > News, Scienze > Uno Stato razzista non isola il razzista

Uno Stato razzista non isola il razzista

l43-calderoli-senato-111221123913_mediumEssendo cresciuto in un mondo in cui le parole avevano un senso, mi avevano insegnato che quando parla un Presidente, un Vice o qualche alta carica pubblica, non è l’uomo che parla, ma è lo Stato.
Oggi lo Stato italiano è razzista e lo manifesta tramite i commenti di un Vicepresidente del Senato. Da anni questo genere di “battute” sono servite a manipolare la visione popolare di casi di cronaca, spesso non degni di nota, per a montare campagne di stampa in favore di una destra ignorante, xenofoba e razzista. Molti (solo ora) si indignano, dissentono e prendono le distanze. Reazioni positive ma scomposte.
Il tema è come l’Istituzione sarà capace di allontanare un suo rappresentante razzista. Altrimenti, inevitabilmente, è la gente ad allontanare l’Istituzione razzista. Lo capiranno alle Camere?
Parlando invece dell’uomo: questo è una lota dal punto di vista esistenziale, umano e politico, come il partito da cui proviene.
Questo, dopo anni ed anni al governo va isolato, non solo politicamente. Bisogna lasciare l’aula durante i suoi interventi e non partecipare alle sedute quando il razzista presiede. Gli vanno levati i microfoni, perché chi propaga idee razziste è complice.
Sull’insulto al ministro Kyenge: la volgarità dei leghisti appare chiara da quelle che, in altri luoghi ed altri tempi, sarebbero foto segnaletiche.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: