Home > News, Società > abbiate paura della tenerezza

abbiate paura della tenerezza

francescoGrande commozione per questo nuovo papa. C’ha la faccia simpatica (non come quel crucco che c’era prima, aka Darth Sidious). Va al lavoro in autobus, ha rinunciato all’anello pisc(i)atorio d’oro, è tanto vicino ai poveri. E’ sicuramente uno che ha fiutato da che parte sta soffiando il vento in Italia. Uno che ha capito che far vedere che ci si taglia lo stipendio e si rinuncia al cilicio d’oro massiccio fa guadagnare punti: un vero “Monti bis”.

Si dice tuttavia che questo Bergoglio sia stato un po’ troppo vicino alla dittatura argentina. Non c’è scandalo in questo, lasciamo ad altri l’indignazione. C’è piuttosto da augurarsi che queste voci vengano confermate, che la chiesa mostri il suo vero volto. Se la religione è l’oppio dei popoli io sono per la liberalizzazione: per il consumo consapevole delle sostanze. Voglio capire bene chi è che mi sta vendendo la roba e con cosa la taglia.

Riguardo la manfrina della povertà e il richiamo a Francesco d’Assisi, il trucco è vecchio! La cosa fantastica, il vero prodigio della chiesa, è che questo vecchio trucco funziona sempre. Mi viene in mente l’incontro del papa con Francesco d’Assisi come descritto da Zeffirelli in fratello sole sorella luna. La chiave di lettura è nello scambio di battute tra due cardinali sul finale del film:

– sua santità ha visto bene.

– come? baciare il piede a un pezzente?

– lasciate stare, finalmente abbiamo un uomo che parlerà ai poveri e li porterà di nuovo a noi.

Bisogna fare attenzione a non confondere la sobrietà ostentata dal capo con una falsa sobrietà della chiesa. Bisogna semmai vedere se e come tutti i meccanismi che il vaticano usa per far soldi verranno smantellati. Dobbiamo vedere se la “dottrina sociale della chiesa” includerà finalmente il dovere (sociale) di pagare le tasse. In fine, riguardo a gli “ultimi” vedremo se il papa vorrà costruirgli una casa di diritti, pienamente riconosciuti dalla chiesa, o se queste questioni saranno messe in secondo piano rispetto alla famigerata, postuma salvezza.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: