Un’altra condanna per fiat-Marchionne

Provata l’ennesima cacata dello “zio d’america”; il Tribunale di Roma ha condannatola Fiatper aver discriminato 145 lavoratori della Fiom di Pomigliano. Gli operai iscritti al sindacato dovranno essere assunti nella fabbrica campana.
Non bisogna dimenticare che questa discriminazione è una ritorsione contro la fiom, rea di non aver voluto firmare gli accordi di Pomigliano. Questi accordi sono divenuti il “modello Pomigliano”:  riduzione dei diritti dei lavoratori, “barattati” con un finto piano industriale mai reso noto.
L’evidenza invece è che oltre al comportamento antisindacale, l’unica strategia di fiat-Marchionne è di tipo finanziario e non industriale. Far soldi coi soldi, a scapito del lavoro e la creazione di valore.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...