Home > News, Società > Due pesi e due misure (in morte del patto sociale)

Due pesi e due misure (in morte del patto sociale)

Il manifestante NoTav difende il suo territori, gli studenti protestano contro i tagli alla scuola pubblica, i precari lottano per un minimo di diritti, i licenziati, disoccupati, cassaintegrati combattono per sopravvivere, in un Paese che vede come proprio valore fondante il lavoro.
Per lo Stato e per la stampa quasi tutta filo governativa, sono tutti potenziali terroristi ed anarcoinsurrezionalisti.
Poi quello stesso Stato dei Gallitelli (462.642,56 euro all’anno) e dei Manganelli (621.253,75 euro all’anno) non si scompone affatto per le manifestazioni de laDestra, con bandiere della repubblica di salò, croci celtiche e saluto romano. Ma l’apologia del fascismo non è reato? (Legge 20 giugno 1952, n. 645).
In più l’eccelso Senatore della Lega Nord con la brillante frase «Rischia la vita, perché il nord lo farà fuori» riferita al (gran pezzo di lota) Presidente del Consiglio, si è prodotto in una vera e propria minaccia. Del resto la Lega Nordnel proprio statuto come obbiettivo indica la secessione dall’Italia. Ma la Repubblica non è una ed indivisibile? (Art. 5 della Costituzione).

La sintesi è che un ragazzotto che da del “pecorella” ad un carabiniere viene demonizzato per attaccare un intero movimento di protesta, mentre partiti neofascisti e politici al di fuori di ogni legalità vengono accettati e protetti dal sistema. È l’ennesima prova che il patto sociale su cui si fonda una democrazia, che ci vorrebbe tutti con ugual diritti ed ugual doveri si sta sfasciando sempre più.
Bella chiavica. Prepariamoci a duri combattimenti.

 

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: